www.modart.biz

Tessuti

Commenti disabilitati su Tessuti

Sono il risultato dell’ intreccio di due o più’ fili ricavati da fibre tessili (animali vegetali minerali ) e sottoposti alla tessitura. Impareremo a riconoscere il dritto filo e lo sbieco dei tessuti , la conoscenza
più’ o meno approfondita del tessuto risulta , infatti , fondamentale per ottenere un buon risultato
sia nella confezione sia nella vestibilità.
I fili che si intrecciano nei tessuti si chiamano ORDITO e TRAMA .
ORDITO : consiste in un solo filo di lunghezza indefinita, che si intreccia ad angolo retto con la trama.
Il tipo di tessuto che si ottiene dipende dalla diversità dell ‘ intreccio che si effettua fra trama e ordito
( armatura del telaio ).
TRAMA : è composta da una serie di fili di lunghezza determinata, disposti parallelamente sul telaio.
Questi impongono l’ altezza del tessuto ( 90 , 120 , 140 cm…..).
Questa altezza viene delimitata da due bordi dove la trama diventa piu’ fitta , o dove viene saldata con una bruciatura ; questi vengono chiamati CIMOSE.

VERSO DEL TESSUTO

PER DETERMINARE IL VERSO DEL TESSUTO USIAMO LA CIMOSA COME PUNTO DI RIFERIMENTO .
DRITTO FILO : dallo schema notiamo due DRITTO FILO : uno parallelo alla cimosa piu’ resistente;
uno perpendicolare alla cimosa , meno resistente , ma non per questo meno usato .
SBIECO : guardando lo schema si trova a metà dell’ angolo retto che si forma fra trama e ordito.
In assenza di fili verticali che lo trattengono , il tessuto cede.
Il tessuto cederà in proporzione al tipo di fibra , di armatura del telaio , al peso della stoffa .
SEMI SBIECO : è una parte di tessuto meno cedevole rispetto allo sbieco , serve per ottenere effetti particolari nelle lavorazioni che passano dallo sbieco al dritto filo senza tagliare il tessuto.

USO DEL DRITTO FILO

Es. : la gonna dritta che non necessita di alcuna morbidezza si taglia con il centro in D.F. , poichè quest’ ultimo dà maggior sostegno.

USO DELLO SBIECO

Es. : per una gonna a Godet a fondo morbido e leggermente ondulato o per un drappeggio, poggio il centro in pieno sbieco.

Condividi: